VIOLET The Movie >>> CASTING!

Scuola Internazionale Di Comics di Napoli presenta:

VIOLET The Movie >>> CASTING!

27/28 Febbraio 2015
Dalle ore 10.00 fino alle 18.00
@Scuola Internazionale di Comics – Napoli
Via Tarsia, 44 [P.zza Dante]

Eccezionale evento a Napoli
per la realizzazione di un trailer promozionale per il progetto tutto targato GG Studio: VIOLET.

– – – – – – – – – – – – – – –

SPECIFICHE >>>
Per poter partecipare è consigliabile inviare prima un Curriculum Vitae con allegate tre foto del soggetto o inviare uno showreel alle seguenti e-mail: septiemeart.produzioni@gmail.com
ggiano.art@gmail.com

SI CERCANO >>>

– Una ragazza dai 18 ai 30 anni massimo, pelle chiara, capelli lunghi neri, bella presenza.

– Una ragazza alta, bionda, età di 20 anni ad un massimo di 30. Bella presenza.

– Quattro ragazze, comparse, di bella presenza.
Età media dai 20 ai 30 anni.

– Un ragazzo di 30 anni, alto, stazza media.

– Un uomo di 40 anni in su, brizzolato.

– Tre comparse, uomini di mezza età, dall’aspetto impostato, costituzione robusta.

– Un uomo di mezza età/anziano, magro, capelli bianchi.

COS’É VIOLET?

“Violet nasce nel 2006 dalla matita del fumettista aversano Mario Lucio Falcone. L’idea iniziale era quella di miscelare aspetti della cultura moderna di stampo statunitense alla classica way of life napoletana. Prende così vita Violet, un supereroe napoletano che lotta e combatte per salvare la propria città dal suo nemico naturale: la camorra. Nel febbraio 2011, l’autore decide di partecipare al contest internazionale indetto dalla Stan Lee Foundation (la fondazione presieduta dal padre dei fumetti Marvel) e il sito Talenthouse.com per la creazione di un character design di un supereroe proprio con la partenopea Violet. Si piazza, tra migliaia di partecipanti, al 26esimo posto e, per una manciata di voti, non riesce a rientrare nella rosa dei 25 finalisti. Ciononostante il richiamo mediatico è forte: un supereroe che combatte la camorra non è una cosa che si vede tutti i giorni e i maggiori quotidiani nazionali, seguiti a ruota da reti tv, riviste e siti, si interessano al caso: Il Mattino, La Repubblica, L’Espresso, Il Mucchio Selvaggio sono solo alcune delle testate che hanno parlato appassionatamente di Violet. Successivamente molte case editrici sono state attratte dal progetto editoriale senza però arrivare a nulla. L’autore decide così di autofinanziarsi il progetto, scrivendo, disegnando e pubblicando a sue spese un numero 0 di Violet da presentare al Salone Internazionale del Fumetto Napoli Comicon. È qui che avviene l’incontro con la GG Studio, sotto la cui spinta il progetto prende nuova vita: dalla correzione delle caratteristiche principali del personaggio alla minuzia nell’elaborare il progetto editoriale.“
Share This